Biografia / Biography

 

Francesca Marina Costa nasce a Milano nel 1981.
Si diploma in illustrazione alla Scuola del Fumetto di Milano e in visual merchandising presso il CFTA di Milano.

Inizia a lavorare nell'ambito dell'illustrazione per l'infanzia nel 2005 e da allora collabora con affermate realtà del settore, affacciandosi anche nel mondo ludico con illustrazioni per giochi da tavolo e di ruolo.

Nel 2010 fonda la Mini G4m3s Studio, una piccola realtà editoriale che opera nel settore della promozione culturale e del gioco, nella quale ricopre il ruolo di autrice e art director. Mini G4m3s Studio cresce fino ad arrivare alle collaborazioni con riconosciuti autori e professionisti di settore quali Beniamino Sidoti, con progetti finanziati dalla comunità europea.

Nel 2010 espone per la prima volta presso la Fondazione Benetton Palazzo Bomben a Treviso nell'ambito del Treviso Comics Book Festival 2010. Successivamente espone al centro culturale “Candini” di Mestre nell'ambito della mostra “Matite in viaggio”, ad Este durante la manifestazione “Este in Gioco” con una mostra personale dal titolo “Immagini in gioco” e a Treviso nel 2014 con la mostra personale Di Spiriti e d'Inverno presso Ikiya con l'associazione Nipponbashi Treviso, per la quale dal 2015 ricopre il ruolo di responsabile mostre e coordinatrice artistica.

Nel 2015 in collaborazione con lo spazio Pardes espone nella collettiva “Arte Cibo per la Mente” e sempre nel 2015 realizza la mostra personale Omagatoki inaugurata durante il festival Nipponbashi d'Estate; nel 2016 sarà la volta de La Percezione dell'iki, mostra riproposta durante il festival LCG 2016.

A inizio 2017 partecipa alla collettiva d'arte ARTelier Collage, organizzata dall'Associazione culturale Atelier dell'Artista di Motta di Livenza, in contemporanea La Percezione dell'iki, viene riproposta presso Alternativa Ambiente Cooperita Sociale.

Un intima visione della Madama Butterfly viene presentata durante Cartoomincs Milano durante la conferenza Sipario! Chi è di scena - "Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a cantare."

In collaborazione con M.A.D. Gallery Milano espone “Carpa Koi d'oro”; è il IV evento della Biennal Artist e #FUORISALONE, la cui opera è stata l'immagine di presentazione del vernissage.

Sempre in collaborazione con Nipponbashi e Ikiya viene riproposto un estratto della mostra Omagatoki durante l'evento Jappy Hour & Expopaper.

 

----------

 

Francesca Marina Costa was born in Milan in 1981,

She is graduated in the Milan School of Art and Visual Merchandising at the CFTA in Milan.

She began to work on the childhood illustration in 2005 and ever since she works together well-known companies in the sector appearing also in the gaming world with illustrations for board games and role plays.

In 2010 she founded the Mini G4m3s Studio, a small publishing company operating in the sector of the promotion of the culture and the game, where she is author and art director. Mini G4m3s Studio grows with projects funded by the European Community, reaching collaborations with well-known authors and sector’s professionals such as Beniamino Sidoti,

In 2010 she exhibited for the first time at the Benetton Palazzo Bomben Foundation in Treviso for the Treviso Comics Book Festival 2010. She later exhibited at the Candini Cultural Center in Mestre under the " Matite in viaggio ", in Este during the "Este in Gioco" with a personal exhibition titled "Immagini in gioco" and in Treviso in 2014 with the personal exhibition “Di Spiriti e d’Inverno” at Ikiya with the Nipponbashi Treviso association, for which, since 2015, she hold the role of Exhibition Manager and Artistic Coordinator

In 2015 she exhibited at the collective exhibition “Arte Cibo per la Mente” in collaboration with Pardes space and in the same year she realized the personal exhibition “Omagatoki” inaugurated during the Nipponbashi Summer Festival 2015. In 2016 she realized the personal exhibition "La percezione dell'iki", exhibited also during the Lucca Comics and Games festival 2016.

At the beginning of 2017, she partecipated at the collective ARTelier Collage, organized by the cultural association Atelier dell'Artista in Motta di Livenza, at the same time "La Percezione dell'iki", is proposed again at Alternativa Ambiente Cooperita Sociale.

An intimate vision of Madama Butterfly is presented during Cartoomincs in Milan during the conference “Sipario! Chi è di scena - Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a cantare."

In collaboration with M.A.D. Gallery Milano she exhibits “Carpa Koi d'oro”; this is the IV event of the Biennal Artist and #FUORISALONE, the work of art was the image of the vernissage presentation.

Again, in collaboration with Nipponbashi and Ikiya, it is proposed an extract of the Omagatoki exhibition during the event "Jappy hour & Expopaper".